La nostra esperienza

L’attenzione per questa gamma di servizi nasce dalla profonda convinzione dei soci fondatori della necessità di contribuire allo sviluppo locale e all’importanza che riveste un buon tessuto imprenditoriale a tale scopo.
In questa chiave abbiamo intrapreso un primo progetto per la promozione e lo sviluppo di un network di piccole e medie imprese di servizi (STELNET, 1994). Nello stesso anno siamo stati attivamente impegnati nella realizzazione del Servizio InformaGiovani presso l’Unical, assumendo un ruolo di sostegno e consulenza nella ricerca di lavoro e lo sviluppo di idee imprenditoriali.

Le prime esperienze rafforzano l’idea di fondo che la strada per lo sviluppo del territorio passa per l’integrazione e il consolidamento del tessuto imprenditoriale locale. Questo consente di intervenire con entusiasmo e convinzione nell’iniziativa “Missioni di Sviluppo” (1995) realizzando interventi per la diffusione della cultura d’impresa.

La rete di contatti posta in essere ha permesso l’instaurarsi di notevoli scambi di informazioni e punti di vista. Il processo è scaturito nella realizzazione del progetto europeo InformaLavoro (1999-2003), finalizzato all’esecuzione di una serie di servizi volti alla promozione e al sostegno di posti di lavoro per i giovani. Tra gli sviluppi dell’iniziativa rientra il progetto formativo nel settore della ceramica nell’area di Bisignano (CS).

La formazione specifica e l’esperienza acquisita sul campo dagli esperti hanno successivamente reso possibile l’attiva partecipazione (1999-2002) nell’organizzazione di varie edizioni a sostegno dei proponenti di iniziative imprenditoriale ai sensi della legge 608/96 (cosiddetto “Prestito d’onore”).

L’esperienza con i ragazzi dell’ITC “A. Serra” di Cosenza (Stage in azienda, 1999) e l’attività di consulenza per lo sviluppo di idee imprenditoriali degli utenti del centro InformaGiovani della Provincia di Cosenza (1999-2003), hanno arricchito gli spunti e rafforzato le motivazioni per ideare un percorso orientativo-formativo in grado di guidare i ragazzi (e non) sulla strada verso lo sviluppo dell’idea imprenditoriale.

L’ufficializzazione del sistema Midia alla normativa ISO 9001 ha introdotto una maggior consapevolezza sull’importanza dei dati e delle informazioni raccolte dal controllo dei processi produttivi attuati. Ciò ha condotto ad un rafforzamento della pianificazione dei meccanismi di verifica e, soprattutto, di analisi degli elementi raccolti. Il rafforzamento del sistema interno e le prime opportunità di intervento esterno presenti sul mercato hanno condotto alla definizione del servizio sulla base della metodologia e degli strumenti elaborati. L’occasione per il varo del servizio è stata la partecipazione ai diversi PON Scuola, progetti con attività extracurriculari elaborati e realizzati dalle Istituzioni scolastiche per l’arricchimento dell’offerta formativa. Gli interventi hanno consentito alle istituzioni partner di innescare un meccanismo di miglioramento continuo di notevole aiuto per le nuove progettazioni.
L’esperienza esterna ha consentito l’affinamento delle metodologie e degli strumenti portando l’azienda alla definizione di un mix di strumenti i grado di monitorare processi più complessi. Nasce così il Piano di Monitoraggio di Penelope, progetto annuale integrato inerente il settore delle cooperative. L’azione è stata inerente a diverse tipologie di processi produttivi (formazione, animazione territoriale, attività di sportello, attività di counselling) ed ha decisamente rafforzato le azioni correttive del management sugli scostamenti che naturalmente avvengono nell’attuazione di questi sistemi.
Il passo successivo è stato l’attuazione di un complesso processo di monitoraggio e valutazione di un progetto europeo realizzato dalla Provincia di Cosenza: Progetto S.L.O.CS (Strategie Locali per l’Occupazione in provincia di Cosenza).
Il successo dell’iniziativa porta la dirigenza della cooperativa a incrementare le azioni nel settore realizzando interventi post-qualifica (obiettivo 3 Misura 3.3a) e interventi di consulenza per la diffusione delle tematiche del mercato del lavoro nelle scuole superiori.
Le attività a sostegno dell’imprenditorialità sfociano nella realizzazione di ulteriori percorsi a sostegno di ragazzi sulla via dell’imprenditorialità (CulturAmbiente, Chirone) contribuendo in maniera decisiva alla “modellizzazione” del percorso presentato nell’ambito del progetto Gulliver.
Le competenze acquisite dalla cooperativa ci hanno consentito di avviare azioni a sostegno della formazione e dell’aggiornamento del personale della pubblica amministrazione in tema di finanza e creazione di impresa (Seminari di approfondimento per la Provincia di Catanzaro e Progetto Verso l’impresa per la Provincia di Cosenza).